• Gruppo S&D

Ripresa economica: a che punto siamo?

In Italia emerge una "ripresa energica", come la definisce un noto economista, e lo dicono i dati, non le sensazioni o gli auspici. A fare da traino a questa crescita sono stati e sono soprattutto i settori delle costruzioni e della #manifattura, quest'ultima in maniera particolare, essendo l’industria manifatturiera italiana tra le più forti e competitive a livello mondiale.

Non si tratta solo di un rimbalzo. I dati di Eurostat, infatti, registrano un aumento del valore aggiunto dell’industria manifatturiera in Italia pari all’11% in termini reali. Si tratta dell’incremento più alto registrato nell'Ue, contro il +7% della Francia, il +6% della Spagna e il +4,8% del nostro maggiore concorrente, la Germania. In generale, possiamo dire che, nel settore della manifattura, l’Italia ha ormai quasi completamente recuperato i valori precrisi.

Nell'ambito delle costruzioni, poi, si registra addirittura una crescita del 19%: anche in questo caso si tratta del più forte progresso nell’eurozona, contro il +13,3% della Francia, il -1,8% della Germania e il -4,6% della Spagna.

Sulla stessa linea si posiziona anche l’export italiano, con una crescita dei beni in volume dopo i primi sei mesi del 2021 pari al 14%. Tutti questi dati riflettono una ripresa che non è di certo passeggera, ma che evidenzia una forte componente strutturale, destinata a crescere e non a esaurirsi.

Per approfondire questo argomento, vi invito a leggere questa analisi:

Manifattura, costruzioni e l’export trainano la ripresa del dopo pandemia - Il Sole 24 ORE
  • Visite: 3
0
0
1
s2smodern
facebook_page_plugin

© Copyright Patrizia Toia, all Rights Reserved