• AREA STAMPA

    AREA STAMPA

UE: "LA PROPOSTA DI JUNCKER SUL BILANCIO E' INSUFFICIENTE, SERVE PIU' COESIONE"

COMUNICATO STAMPA - BRUXELLES, 2 MAGGIO 2018 - “La proposta della Commissione europea sul bilancio dell’Ue per il periodo 2021-2027 è insufficiente per superare le sfide che abbiamo di fronte, a partire dalla disoccupazione e dalla coesione sociale. Apprezziamo l’aumento dei fondi dedicati alla ricerca, alle Pmi, al programma Erasmus e alle nuove priorità sull’immigrazione, sulla sicurezza e sulla difesa, ma non si può pensare di costruire l’Europa del futuro tagliando i fondi di coesione, che passano da circa il 34% al 29%, e quelli sull’agricoltura. 
 
Dopo che l’anno scorso tutti i leader hanno sottoscritto la Dichiarazione di Roma e hanno approvato il Pilastro europeo per i diritti sociali serviva più impegno sulla coesione, non più tagli. Il dilagare del populismo dovrebbe averci insegnato che non si va da nessuna parte lasciando indietro una parte dei cittadini europei. Lo scorso 14 marzo al Parlamento europeo abbiamo approvato a maggioranza una proposta che prevedeva di aumentare il bilancio pluriennale dell’Ue dall’1% del reddito nazionale lordo dei Paesi europei all’1,3%. La Commissione ha presentato una proposta pari all’1,11% con ben 219 miliardi di euro in meno e proposte troppo timide sulla risorse proprie. Ora i Governi tengano conto dell’opinione dei rappresentanti dei cittadini europei prima di proporre tagli ancora più draconiani. Auspico inoltre che il futuro Governo italiano sia abbastanza autorevole per evitare che a pagare il conto delle nuove priorità siano alcune regioni italiane”.
  • Visite: 25
facebook_page_plugin
Follow me:

© 2017 Patrizia Toia

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo. Informativa