• AREA STAMPA

    AREA STAMPA

COMUNICATO STAMPA - BRUXELLES, 4 GIUGNO 2018 - “Sulla riforma di Dublino, il Parlamento europeo, grazie soprattutto all’impulso del nostro gruppo dei Socialisti e Democratici, ha fatto la propria parte approvando a novembre dell’anno scorso una soluzione che prevede un meccanismo di redistribuzione obbligatoria dei rifugiati tra Paesi Ue. Ricordiamo che sull’approvazione di questo testo la Lega si è astenuta mentre i grillini hanno votato contro.
 
Ora è necessario che il nuovo Governo italiano continui a sostenere questa proposta in Consiglio e che alla riunione dei ministri dell’Interno di domani a Lussemburgo sia presente il Governo Italiano. Il Ministro dell’interno la smetta di prendersela con l’Unione europea, di cui è stato una parte essenziale per anni come eurodeputato, e vada a Lussemburgo a sostenere la proposta del Parlamento europeo.

CONTINUA A LEGGERE IL COMUNICATO STAMPA

  • Visite: 54
0
0
1
s2smodern
COMUNICATO STAMPA - STRASBURGO, 31 MAGGIO 2018 - “Mentre a Roma Di Maio e Salvini negano di voler far uscire l’Italia dall’euro a Strasburgo tutti gli eurodeputati grillini e leghisti votano compatti un emendamento che chiede aiuti ai Paesi che escono dalla moneta unica e i danni, perché restarvi per loro è ‘insostenibile e intollerabile’. Non c’è da stupirsi poi della sfiducia dei mercati internazionali che sta distruggendo i risparmi degli italiani. Di Maio e Salvini dicano chiaramente quali sono le loro intenzioni”. E’ quanto hanno dichiarato Patrizia Toia, capodelegazione degli eurodeputati Pd, e Mercedes Bresso, europarlamentare democratica vicepresidente del Gruppo S&D.

Nella votazione avvenuta mercoledì 30 nell’aula della plenaria di Strasburgo sul bilancio pluriennale dell’Ue gli eurodeputati grillini e leghisti, insieme alle forze euroscettiche di tutta Europa, hanno votato un emendamento che “chiede l’istituzione di programmi destinati agli Stati membri che intendono negoziare la loro uscita dall’euro in ragione del fatto che restarvi è diventato insostenibile e intollerabile; ritiene che siffatti programmi debbano prevedere una compensazione adeguata per i danni sociale ed economici arrecati dall’adesione alla moneta unica”.
  • Visite: 37
0
0
1
s2smodern
COMUNICATO STAMPA - STRASBURGO, 29 MAGGIO 2018 - “Chiediamo al presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker le dimissioni del commissario al bilancio Gunther Oettinger. Lo chiediamo per due ragioni: primo, perché non si possono invocare i mercati per dare lezioni politiche a un Paese. Secondo, perché con queste dichiarazioni non fa che danneggiare l’Italia. Un commissario che si occupa di bilancio dovrebbe sapere quanto è facile e pericoloso influenzare i mercati.

Di fronte all’ottusità delle parole di Oettinger penso che le provocazioni di Salvini e Di Maio per far salire lo spread e quelle dei conservatori tedeschi siano un copione già scritto che serve a tutte e due le parti a guadagnare consensi. A perderci però sono gli italiani”. 
  • Visite: 39
0
0
1
s2smodern
COMUNICATO STAMPA - STRASBURGO, 28 MAGGIO 2018 - "Ringraziamo Mattarella per la fermezza con cui ha difeso la Costituzione e gli interessi di italiani ed europei, svelando i piani di chi voleva far uscire l'Italia dall'euro con l'inganno e senza alcun dibattito democratico, con il risultato di impoverire milioni di italiani annullando i loro risparmi danneggiando le imprese.
 
Quello a cui abbiamo assistito e a cui stiamo assistendo in queste ore non è un normale e trasparente dibattito democratico tra forze politiche che esprimono punti di vista differenti, ma il tentativo di due forze populiste, M5S e Lega, di sovvertire l'ordine democratico italiano calpestando la Costituzione, negando la prerogative del Presidente della Repubblica e arrivando a minacciare, più o meno velatamente, movimenti di piazza.
 
Si tratta di una minaccia che non è limitata al nostro Paese, ma che incombe su diverse democrazie europee e contro cui bisogna agire con fermezza".
  • Visite: 45
0
0
1
s2smodern
facebook_page_plugin
Follow me:

© 2017 Patrizia Toia