• AREA STAMPA

    AREA STAMPA

COMUNICATO STAMPA - STRASBURGO, 17 APRILE 2018 - “Abbiamo ascoltato con grande interesse l’intervento del presidente francese Emmanuel Macron al Parlamento europeo. Apprezziamo lo slancio europeista e riformatore, soprattutto per quanto riguarda la riforma dell’eurozona, la lotta dumping sociale, la riforma della politica europea dell’immigrazione con il superamento del regolamento di Dublino, con una legislazione comune sull’asilo e anche con la proposta di una solidarietà europea nei confronti delle comunità che scelgono di accogliere e integrare i rifugiati, a patto di non mettere in discussione i ricollocamenti, così come sosteniamo gli sforzi per la creazione di una difesa comune europea.

Dobbiamo però dire con franchezza che il volto della Francia che abbiamo visto a Bardonecchia e Ventimiglia, oltre a una certa propensione all’unilateralismo, non è quello illustrato oggi dal presidente francese.

CONTINUA A LEGGERE IL COMUNICATO STAMPA

  • Visite: 81
0
0
1
s2smodern
DICHIARAZIONE - BRUXELLES, 14 APRILE 2018 - "Una risposta internazionale all'ignobile attacco con armi chimiche contro donne e bambini è doversa, ma deve concentrarsi sullo sforzo diplomatico e politico coinvolgendo tutti i maggiori partner mondiali che oggi invece giocano, ambiguamente e irresponsabilmente, una loro partita di affermazione e di potere e offrono così al"Una risposta internazionale all'ignobile attacco con armi chimiche contro donne e bambini è doversa, ma deve concentrarsi sullo sforzo diplomatico e politico coinvolgendo tutti i maggiori partner mondiali che oggi invece giocano, ambiguamente e irresponsabilmente, una loro partita di affermazione e di potere e offrono così alregime di Assad una copertura e spesso un supporto.
 
E' quanto mai indispensabile perciò sostenere gli sforzi diplomatici e l'unitarietà dell’azione dell'Europa, a partiredalla riunione dei ministri degli Esteri di lunedì prossimo e dalla seconda Conferenza sulla Siria che si terrà a Bruxelles il prossimo 24 e 25 aprile, che deve essere l’occasione finalmente efficace per imboccare una strada che blocchi gli orrori di una cosi lunga guerra e le sofferenze della popolazione civile. L’iniziativa dell'Europapresuppone una strategia più lungimirante degli attacchi missilistici decisi dagli alleati o di un cinico disimpegno filorusso, che coprirebbe le evidenti responsabilità di Putin. In una delle fasi più drammatiche della crisi siriana l'Italia affronta la situazione senza un governo nelle piene funzioni.

CONTINUA A LEGGERE IL COMUNICATO STAMPA

  • Visite: 99
0
0
1
s2smodern
DICHIARAZIONE - BRUXELLES, 9 APRILE 2018 - "La vittoria del premier autoritario Viktor Orban alle elezioni in Ungheria è un pericolo per tutta l'Europa che non può più essere ignorato, né dal Ppe, né dai vertici del Parlamento Europeo e della Commissione europea. Dopo anni di moniti e appelli inascoltati con cui Bruxelles ha tentato di fermare la deriva illiberale dell'Ungheria quest'ultima elezione rischia di far saltare tutti gli equilibri su cui si è fondata fino ad oggi la fondamentale ambiguità del Ppe, soprattutto se Orban avrà la possibilità di cambiare la costituzione del Paese.
 
Ora tutte le istituzioni europee e i governi democratici dell'Ue devono mobilitarsi per difendere lo stato di diritto e la democrazia in Europa, partendo anche dalle proposte del Parlamento europeo per rafforzare gli anticorpi democratici dell'Unione. In Italia le parole di ammirazione di Salvini rendono chiaro che è illusorio tenere insieme un centrodestra europeista insieme a una formazione di ispirazione illiberale e sovranista come la Lega".
  • Visite: 81
0
0
1
s2smodern
COMUNICATO STAMPA - MILANO, 24 MARZO 2018 - "Quanto è accaduto a Bardonecchia è inaccettabile, per questo abbiamo intenzione di aprire il contenzioso con la Francia in tutte le sedi europee.Quanto è accaduto a Bardonecchia è inaccettabile, per questo abbiamo intenzione di aprire il contenzioso con la Francia in tutte le sedi europee.Vogliamo verificare con i fatti qual è il vero volto di Macron sull'immigrazione: sono troppe le ambiguità da Ventimiglia ad oggi.Inoltre inviterei Salvini ad atteggiamenti meno scomposti: quanto è stato fatto dai gendarmi francesi applica alla lettera le nefaste ricette leghiste". 

"La Francia di Macron, alfiere dell'europeismo, non puo' non capire che è sempre più necessaria una vera politica integrata dell'Europa per gestire il fenomeno immigratorio, altrimenti tutta l'Unione rischia di arretrare e dare spazio a xenofobia e nazionalismo".
  • Visite: 99
0
0
1
s2smodern
facebook_page_plugin
Follow me:

© 2017 Patrizia Toia