ENEWS

ENEWS

MINUTO DI SILENZIO PER LE VITTIME DEL TERRORISMO A LONDRA E TEHERAN

Il Presidente Tajani ha chiesto un minuto di silenzio per le vittime dei recenti attentati e ha espresso preoccupazione per gli arresti di Taner Kilic e Alexei Navalny - “Purtroppo ancora una volta siamo costretti, in avvio di sessione, a ricordare vittime innocenti colpite dalla follia del terrorismo”, ha affermato il Presidente Antonio Tajani all’apertura dei lavori parlamentari a Strasburgo. Prima di indire un minuto di silenzio per commemorare le vittime degli attacchi a Londra e Teheran, il Presidente del PE ha sottolineato che: “la forza della libertà e della democrazia non si piega davanti al terrorismo”. Tajani ha poi chiesto il rilascio del presidente di Amnesty International Turchia Taner Kilic e delle persone arrestate con lui e di “far cadere tutte le accuse a loro carico ove non ci siano prove del loro coinvolgimento nel mancato golpe” del luglio scorso.

Infine, dopo aver sottolineato che il Parlamento “è sempre dalla parte di chi difende i diritti umani”, ha espresso preoccupazione anche per l’arresto, avvenuto oggi, dell’attivista russo Alexei Navalny e di alcuni suoi sostenitori. Richieste delle commissioni parlamentari per l’avvio dei negoziati con il Consiglio dei Ministri UE - Le decisioni di diverse commissioni parlamentari di avviare i negoziati interistituzionali (Articolo 69c) sono state pubblicate sul sito web della plenaria. Qualora nessuna richiesta di votazione venisse avanzata in Parlamento entro 24 ore, le commissioni potranno avviare i negoziati.

  • Visite: 108

Follow me:

© 2017 Patrizia Toia

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo. Informativa