ENEWS

ENEWS

In una risoluzione approvata mercoledì, i deputati hanno richiesto con urgenza misure multilaterali per controllare il numero, senza precedenti, di migranti in movimento in tutto il mondo e per far cessare le morti nel Mediterraneo. Nella risoluzione, approvata con 333 voti favorevoli, 310 contrari e 46 astensioni, si chiede:In una risoluzione approvata mercoledì, i deputati hanno richiesto con urgenza misure multilaterali per controllare il numero, senza precedenti, di migranti in movimento in tutto il mondo e per far cessare le morti nel Mediterraneo. Nella risoluzione, approvata con 333 voti favorevoli, 310 contrari e 46 astensioni, si chiede:un “regime di governance multilaterale” per la migrazione internazionale, fondato sulla cooperazione; una più stretta cooperazione tra l’UE, gli organismi specializzati delle Nazioni Unite, le banche multilaterali di sviluppo, organizzazioni regionali e altri attori; la creazione di una vera e propria politica comune europea in materia di migrazione incentrata sui diritti umani e basata sul principio di solidarietà tra gli Stati membri; il coinvolgimento del Parlamento nella creazione e nell’implementazione del Quadro di partenariato e i relativi “migration compact” che l’UE sta attualmente negoziando con Paesi terzi come Giordania e Libano.

APPROFONDISCI IL DOCUMENTO

  • Visite: 131
I prodotti e i servizi fondamentali come telefoni, biglietterie automatiche e servizi bancari dovranno essere resi più accessibili alle persone con disabilità.I prodotti e i servizi fondamentali come telefoni, biglietterie automatiche e servizi bancari dovranno essere resi più accessibili alle persone con disabilità.Circa 80 milioni di persone nell'UE vivono con una forma di disabilità. A causa dell’invecchiamento della popolazione, si prevede che tale cifra salirà a 120 milioni entro il 2020. Il Parlamento vuole la legislazione includa anche le persone con limitazioni funzionali temporanee o permanenti, come gli anziani, le donne incinte e le persone che viaggiano con i bagagli. Vita quotidiana più facile - La bozza dell’”Atto europeo sull'accessibilità” (AEA) prevede i requisiti per rendere più accessibili una serie di prodotti e servizi. L'elenco approvato comprende: distributori automatici di biglietti e check-in; bancomat; PC e sistemi operativi; telefoni e televisori; servizi bancari per i consumatori; e-book; trasporto, compresi i trasporti pubblici urbani quali metropolitana, ferrovia, tram, filobus e autobus e i servizi connessi; e-commercealtri servizi, quali terminali di pagamento, lettori di e-book e siti web sono stati inseriti dai deputati.

APPROFONDISCI IL DOCUMENTO

  • Visite: 131
Il Parlamento ha approvato in via definitiva martedì un nuovo programma comunitario per la creazione di connessioni Internet WIFI gratuite e senza condizioni discriminatorie. I fondi saranno utilizzati in maniera "geograficamente equilibrata" in più di 6000 comunità in tutti gli Stati membri e sulla base dell’ordine di arrivo delle richieste. Finanzieranno connessioni wireless gratuite nei centri pubblici, compresi gli spazi esterni accessibili al grande pubblico (biblioteche, amministrazioni pubbliche, ospedali, ecc.). Ammissibilità e condizioni - Per ottenere i fondi, gli enti pubblici dovranno coprire i costi operativi della rete per almeno tre anni e offrire agli utenti una connessione gratuita, facile da accedere e sicura. Inoltre, i fondi UE potranno essere utilizzati solo a condizione che siano esclusi sia pubblicità sia l’utilizzo di dati personali a fini commerciali.

APPROFONDISCI IL DOCUMENTO

  • Visite: 121

Il Presidente Tajani ha chiesto un minuto di silenzio per le vittime dei recenti attentati e ha espresso preoccupazione per gli arresti di Taner Kilic e Alexei Navalny - “Purtroppo ancora una volta siamo costretti, in avvio di sessione, a ricordare vittime innocenti colpite dalla follia del terrorismo”, ha affermato il Presidente Antonio Tajani all’apertura dei lavori parlamentari a Strasburgo. Prima di indire un minuto di silenzio per commemorare le vittime degli attacchi a Londra e Teheran, il Presidente del PE ha sottolineato che: “la forza della libertà e della democrazia non si piega davanti al terrorismo”. Tajani ha poi chiesto il rilascio del presidente di Amnesty International Turchia Taner Kilic e delle persone arrestate con lui e di “far cadere tutte le accuse a loro carico ove non ci siano prove del loro coinvolgimento nel mancato golpe” del luglio scorso.

APPROFONDISCI IL DOCUMENTO

  • Visite: 172

Follow me:

© 2017 Patrizia Toia

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo. Informativa