COMMISSIONI PARLAMENTARI

COMMISSIONI PARLAMENTARI

Come integrare la protezione infantile e aiutare le bambine affette rischio di MGF: dalle politiche alle praticheIntroduce Mary Honeyball (S&D) mettendo in evidenza come le mutilazioni genitali femminili (MGF9 siano una violenza di genere spesso inflitta a bambine persino sotto i 15 anni, é una delle peggiori forme di violenza e provoca alle vittime problemi fisici e mentali, le MGF sono una grande violenza dei diritti umani. Le MGF toccano anche l’Europa dove vivono donne che hanno subito MGF, dove arrivano donne che hanno subito MGF e dove si può agire affinchè bambine non debbano subire MGF. Honeyball sottolinea come sia difficile parlare con le donne che hanno subito questo genere di pratica, é difficile per le donne parlarne poiché si sentono vulnerabili anche perché vengono da una cultura che pone la donna in una posizione di inferiorità. 

CONTINUA A LEGGERE IL DOCUMENTO

  • Visite: 194
La scorsa settimana ho organizzato al Parlamento europeo due incontri sul futuro dell'industria europea e su industria 4.0, in collaborazione con Business Europe e I-COM. Nei miei interventi ho sottolineato quattro punti per una strategia integrata europea: innovazione, investimenti, internazionalizzazione e, importantissima, la formazione del personale, le skills necessarie e la preparazione alle nuove competenze."La scorsa settimana ho organizzato al Parlamento europeo due incontri sul futuro dell'industria europea e su industria 4.0, in collaborazione con Business Europe e I-COM. Nei miei interventi ho sottolineato quattro punti per una strategia integrata europea: innovazione, investimenti, internazionalizzazione e, importantissima, la formazione del personale, le skills necessarie e la preparazione alle nuove competenze.

CONTINUA A LEGGERE IL DOCUMENTO

  • Visite: 328
Ieri in Aula a Strasburgo abbiamo approvato la risoluzione, da me scritta e fortemente voluta, sulla creazione di un'ambiziosa strategia industriale per l'UE come priorità strategica per la crescita, l'occupazione e l'innovazione in Europa. Con la risoluzione ho voluto innanzitutto chiarire che qualsiasi prospettiva di crescita dell'economia e dell'occupazione e di innovazione non può prescindere da una profonda reindustrializzazione, riportando in loco la produzione che è un fattore chiave, anche affinché la "rivoluzione digitale" sia sostenibile e i benefici che ne derivano possano ricadere su tutti. Abbiamo chiesto alla Commissione di adottare misure di politica commerciale volte a disincentivare l'importazione di manifattura e servizi delocalizzati, accompagnandole con incentivi, da parte degli Stati membri, alla rilocalizzazione delle produzioni e al mantenimento in loco delle produzioni esistenti.

CONTINUA A LEGGERE IL DOCUMENTO

  • Visite: 586

La scorsa settimana in Commissione ITRE (Commissione per l’Industria, ricerca, energia e Telecomunicazioni) sono stati votati due report legati alla Ricerca e l’Innovazione nell’Unione europea: PRIMA: partecipazione dell'Unione al partenariato per la ricerca e l'innovazione nell'area del Mediterraneo : Con 180 milioni di persone ritenute "povere di risorse idriche", la regione mediterranea è generalmente caratterizzata da elevati livelli di stress idrico. La gestione non sostenibile dell'approvvigionamento idrico e dei sistemi alimentari nell’area del Mediterraneo è dovuta a una serie di fattori, tra cui l’instabilità politica, i cambiamenti climatici e la rapida crescita della popolazione. Una delle cause principali di questo fenomeno è l'assenza di un insieme di soluzioni innovative comuni che siano adattate alle realtà locali e facilmente trasferibili da una realtà all'altra. 

CONTINUA A LEGGERE IL DOCUMENTO

  • Visite: 343

Follow me:

© 2017 Patrizia Toia

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a navigare nel sito accetti il loro utilizzo. Informativa